Chi siamo
Una struttura per soddisfare la domanda di servizi essenziali richiesti dai cittadini italiani, da quelli Comunitarii ed extracomunitari.
Esso si differenzia da altri similari iniziative perché garantisce rapidità di interventi e prestazioni da
parte di operatori professionali di eccellenza per preparazione ed esperienza.

 
Brevi considerazioni sul ruolo del cittadino consumatore e sulla necessità di nuove iniziative sociali
 
La vita economica e sociale in Italia e nel mondo ha visto negli ultimi mesi svilupparsi una grave crisi originata da una deviazione del ruolo produttivo dei mercati spostati sul piano dell'intermediazione e della mera speculazione finanziaria.
Al centro di questa crisi vi è il consumatore, soggetto debole considerato come oggetto mercantile su cui scaricare un meccanismo riproduttivo di facili profitti, attraverso sistemi e metodi finanziari del tutto privi di un reale riscontro produttivo.
In realtà ciò è potuto avvenire, da una parte, perché i Governi hanno lasciato che si accentuassero i processi finanziari in omaggio al principio della libera economia, e, dall'altra, perché i tradizionali difensori dei lavoratori,cioè i sindacati, in Italia ma anche nel mondo(peggio ancora dove essi non esistono), hanno lasciato inerme il consumatore di fronte al prepotere della finanza e delle banche, senza comprendere la necessità di difenderlo sviluppando il ruolo potenziale di controllo che egli può avere sul mercato.
Si è realizzato come uno sdoppiamento, il cittadino è stato considerato solo come mercé lavoro e si ignorato il suo ruolo predominante nella scelta dei consumi,nel risparmio e degli investimenti ,dove hanno appunto sin qui facilità di intervento i persuasori occulti del mercato ( pubblicità commerciale ed illusioni di investimenti finanziari).
Noi riteniamo che occorre riportare al centro del mercato il consumatore non più come soggetto passivo ma come protagonista,come colui che determina le scelte vere di un economia che deve svilupparsi secondo logiche di mercato ma a favore e non contro i suoi interessi e diritti. .
Per far ciò occorre una forte organizzazione consumeristica che intervenga,informi e combatta le manipolazioni commerciali e finanziarie.
Il depliant allegato delinea sommariamente gli aspetti finalistici che riteniamo debba assumere il Consumer Club Italia, ma vorremmo andare oltre con una serie di servizi che lo aiutino a districarsi in tutti gli aspetti che lo riguardano come cittadino consumatore.

Intendiamo perciò proporre e realizzare un servizio di assistenza alle famiglie, decentrato sul territorio,volontaristico ( gli angeli custodi) utilizzando non solo i giovani e le donne,ma soprattutto gli anziani ancora vitali ed efficienti per reinserirli in tal modo nel contesto della vita sociale fornendo così un ulteriore utilità alla comunità di cui fanno parte.
Tale servizio di assistenza oltre ai tradizionali servizi (patronato,caf,assistenza legale,conciliazione) dovrebbe curare i bisogni dell'abitazione e dell'acquisto dei beni di consumo di prima necessità, realizzando dei gruppi di acquisto in sinergia soprattutto con i produttori agricoli e con i mercati all'ingrosso.Ed un apposito ufficio dovrebbe controllare la qualità dei prodotti lanciati dalla pubblicità e/o presenti sul mercato.
Si pensa infine di realizzare una forma di intervento diretto a favore degli anziani non auto sufficienti con iniziative cooperativistiche sociali integrate tra i lavoratori immigrati che li assistono, per una loro formazione continua sugli aspetti assistenziali,linguistici e di primo intervento sanitario, per contribuire a mettere un ordine anche in questa complessa materia.
Questo sintetico programma dovrà avere una connotazione primaria: un'associazione libera ,autonoma ed efficiente in cui i soci ne siano veramente i protagonisti e ne contribuiscano allo sviluppo in condizioni paritarie.